La crisi della fisica classica e la nascita della nuova fisica

Righe invisibili

Indietro
Avanti
Indice

La relazione trovata da Balmer era una formula empirica.

Essa però nascondeva un significato più profondo e allora incomprensibile.

Infatti la formula non si limita a descrivere una situazione già nota, ma permette di prevedere teoricamente, con una semplice generalizzazione, l'esistenza, nello spettro dell'idrogeno, di serie di righe non visibili che furono osservate successivamente nel campo dell'infrarosso e dell'ultravioletto.


Niels Bohr
Niels Bohr
Copenaghen 1885
Copenaghen 1962

Solo un modello quantistico dell’atomo permetterà di capire che ogni frequenza corrisponde ad un salto quantico dell’elettrone che passa da un livello energetico ad un altro dei particolari livelli che gli sono permessi.



Firma di Bohr


Indietro
Avanti
Indice

Ludovica Battista - Paolo Bernacchioni      www.openfisica.com


1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32