I modelli atomici e la fisica dei quanti

Effetto Zeeman

Indietro
Avanti
Indice

Effetto Zeeman

Nel 1896 lo scienziato olandese Pieter Zeeman scoprė che alcune righe spettrali singole si sdoppiavano in pių righe sottili (multipletti) in presenza di un campo magnetico (effetto Zeeman).


Si introdusse pertanto nel modello atomico un terzo numero quantico m (numero quantico magnetico).


Il numero quantico magnetico m assume valori interi compresi tra -L e +L.


Il numero di sottolivelli aumenta grandemente al crescere di n

Allo stesso numero quantico n corrispondono ora n2 stati possibili.


Indietro
Avanti
Indice

Ludovica Battista - Paolo Bernacchioni      www.openfisica.com


1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38