Fenomeni termici

Dilatazione termica

Un ben noto fenomeno legato al riscaldamento Ć il fatto che al variare della temperatura un corpo subisce un aumento o una diminuzione di volume. tTatteremo solo il caso della dilatazione termica di solidi e di liquidi (senza che intervengano variazioni di fase) in quanto, in questi casi, il fenomeno non Ŕ sostanzialmente influenzato dalla pressione; per i gas, al contrario, la pressione gioca un ruolo importante ed esiste una chiara legge di dipendenza tra temperatura, volume e pressione di un gas (equazione di stato dei gas perfetti).

Sperimentalmente si verifica che, riscaldando un solido lontano dal suo punto di fusione, esso subisce un aumento DL di ognuna delle tre dimensioni spaziali (lunghezza, larghezza e altezza). Ciascuna variazione Ŕ proporzionale alla dimensione iniziale, per cui per una sbarra lunga e sottile diventa preponderante la variazione della lunghezza, mentre la variazione di altezza e spessore Ŕ da considerarsi trascurabile.

Sperimentalmente si verifica la legge che lega la variazione DL alla variazione DT di temperatura.

con L0 lunghezza a 0 íC


Copyleft Ludovica Battista